Sei in: Home > Corsi di insegnamento > SCIENZE E TECNICHE AUDIOMETRICHE E COMUNICAZIONE
 
 

SCIENZE E TECNICHE AUDIOMETRICHE E COMUNICAZIONE

 

Science and Technical Audiometric Communication

 

Anno accademico 2017/2018

Codice attività didattica
MED3133
Docenti
Dott. Anna ACCORNERO (Docente Responsabile del Corso Integrato)
Dott. Paola GUGLIELMINO (Docente Titolare dell'insegnamento)
Dott. Carmine Fernando GERVASIO (Docente Titolare dell'insegnamento)
Corso di studio
[f007-c310] laurea i^ liv. in tecniche audiometriche (ab.pr.san.audiometrista) - a torino
Anno
3° anno
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
5
SSD attività didattica
MED/32 - audiologia
MED/50 - scienze tecniche mediche applicate
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Obbligatoria
Tipologia esame
Orale
Prerequisiti
Conoscenza di base della fisiologia dello sviluppo del linguaggio, della comunicazione umana, dell'anatomia dell'orecchio e della fisiologia dell'udito

Basic knowledge of the physiology of language development, human communication, ear anatomy and hearing physiology

 
 

Obiettivi formativi

  • ITA
  • INGL

L'Insegnamento si propone di Illustrare la fisiologia della comunicazione umana nei suoi diversi aspetti:  produzione vocale ,  sistemi di risonanza e articolazione, comunicazione non verbale . In particolare all'interno dell'Insegnamento si affronteranno:   gli aspetti cognitivi e sociali della comunicazione, le dinamiche psicologiche, relazionali e culturali correlate ai disturbi dell'udito e gli aspetti teorici e sperimentali dei processi di apprendimento.

Un ulteriore e conseguente obiettivo è  conoscere  la semeiotica clinica e strumentale (fibre ottiche, fonetografia, analisi del segnale acustico) delle diverse comunicopatie, con correlazioni con : le patologie audiologiche, semeiotica strumentale e tracciati audiometrici.

E' obiettivo dell'Insegnamento inoltre un'  Introduzione alla metodologia della ricerca e all'EBP/EBM, con particolare riferimento alla  ricerca bibliografica avanzata relativa agli argomenti sopracitati

 

Risultati dell'apprendimento attesi

  • ITA
  • INGL

Gli studenti, al termine dell'Insegnamento , devono dimostrare di aver  raggiunto  gli obiettivi formativi previsti per l'insegnamento, indispensabili per un'adeguata ed  individualizzata presa incarico professionale del paziente sordo, alla luce delle conoscenze delle ulteriori patologie del catalogo nosologico dei disturbi della comunicazione, affrontati all'interno dell'Insegnamento.

In particolare riguardo a:

- conoscenza e comprensione e capacità di applicare conoscenza e comprensione: lo studente deve acquisire la capacità di conoscere le patologie del catalogo nosologico dei disturbi della comunicazione, per saper riconoscere eventuali ulteriori disturbi della comunicazione associati o copresenti con la sordità. Deve saper valutare e praparare il setting adeguato ed individualizzato alle esigenze del paziente, per garantire le migliori condizioni possibili, sempre facendo riferimento alle evidenze scientifiche presenti in letteratura

- autonomia di giudizio: lo studente deve raggiungere conoscenze e competenze nel praticare interventi audioprotesici ed esami audiometrici rispettando la dignità, la cultura,  i valori ed i diritti dei singoli individui. Deve inoltre utilizzare abilità di pensiero critico per erogare interventi efficaci agli utenti nelle diverse fasce di età e nelle diverse patologie. Deve assumersi la responsabilità del proprio agire professionale, in conformità al Profilo Professionale, al Codice Deontologico e a quanto attiene alle Evidence Based Practise del Tecnico Audioprotesista ed Audiometrista.

- abilità comunicative: lo studente dovrà, al termine dell'Insegnamento, essere in grado di attuare le abilità comunicative necessarie per instaurare un'efficace relazione teraputica con agli utenti nelle diverse fasce di età e nelle diverse patologie copresenti con la sordità, per ottimizzare la procedura sia diagnostica sia riabilitativa.  Deve quindi ed inoltre aver appreso le necessarie abilità di counselling professionale  per ottimizzare la risposta del paziente, coinvolgendo anche la famiglia quando necessario.

-capacità di apprendimento: lo studente deve dimostrare capacità ed autonomia nell'utilizzare le informazioni , necessarie per risolvere problemi che si possono presentare nella pratica professionale e relativi al disturbo della sordità, sapendo consultare in modo adeguato la letteratura scientifica e quanto indicato dalla EBM

 

Programma

  • ITA
  • INGL

Audiologia e Foniatria 6:  Patologie dell'orecchio correlate al tracciato audiometrico. Acufeni. Malformazioni congenite dell'orecchio. Patologie apparato vestibolare bis. (Malattia di Ménière e sindromi neurovascolari).  Ipoacusie neurosensoriali: classificazione. Ipoacusie neurosensoriali infantili, ereditarie, semplici e associate. Ipoacusie infantili acquisite.Neurinoma del nervo acustico. Patologia da rumore.  Fisiologia del sonno. Disturbi del sonno
Scienze audiometriche 11:Principali patologie della  comunicazione in età  adulta e geriatrica: Definizione della comunicazione in fisiopatologia. Pratica di insegnamento per quanto riguarda la comunicazione non verbale. Introduzione al catalogo nosologico in ambito foniatrico logopedico. Le principali patologie di comunicazione in in età  adulta e geriatrica: disfonia, disturbo del flusso verbale, disfagia, afasia, disartria, gravi lesioni cerebrali (GCA), deterioramento cognitivo progressione cronica (DCCP)
Presentazione di alcuni tipi di pazienti e discussione di casi clinici.

Scienze audiometriche 12:  Introduzione alla metodologia della ricerca e all'EBP/EBM. Anatomia e fisiologia della ricerca. Punti di forza per la stesura del lavoro di ricerca. Principali lavori di ricerca (case report, coorte, caso controllo, sperimentale). Conclusione studi. Etica della ricerca. Presentazione lavori di ricerca.

 

Modalità di insegnamento

  • ITA
  • INGL

Le Lezioni frontali sono supportate da presentazioni ppt,  analisi di videoregistrazioni e filmati, presentazione e discussione di casi clinici. Le esercitazioni, che si alternano alle lezioni frontali, prevedono la partecipazione attiva degli studenti , sia in lavori e discussioni di gruppo  sia nella preparazione di materale di sintesi del lavoro a gruppo. E' necessaria la frequenza almeno del 75% delle ore di insegnamento

 

Modalità di verifica dell'apprendimento

  • ITA
  • INGL

La verifica della preparazione degli studenti avverrà con esame orale, tenuto davanti a tutta la Commissione e presieduta dal Responsabile dell'Insegnamento o da altro Docente da lui designato. Le domande di esame sono almeno tre per ogni Modulo facente parte dell'Insegnamento e sono inerenti al programma svolto. I punti totali (30) saranno suddivisi sulla base delle domande presentate e relative ai 3 moduli dell'Insegnamento ed il voto finale sarà costituito dalla media ponderata delle singole valutazioni dei Docenti, a condizione che tutte le valutazioni siano uguali o superiori a 18/30.
Gli argomenti oggetto d'esame rifletteranno quelli trattati durante l'insegnamento e presenti nel programma, elaborati in modo da portare gli studenti a riflettere sulle problematiche, fare correlazioni con gli aspetti funzionali e la qualità della vita dei soggetti, alla luce anche della ricerca bibliografica avanzata e delle diverse tipologie di studi presenti nella letteratura scientifica
L'esame , oltre a verificare la conoscenza e la comprensione degli argomenti trattati, si pone l'obiettivo di verificare le competenze relative sia agli obiettivi sia ai risultati dell'apprendimento attesi.

 

Attività di supporto

non previste

 

Testi consigliati e bibliografia

  • ITA
  • INGL

Dispense fornite dai  Docenti
"Ricognizione in Foniatria e logopedia" Edizioni Omega, Oskar Schindler et al

 

Note

I SEMESTRE

 
 
Ultimo aggiornamento: 18/09/2017 10:23
Campusnet Unito
Non cliccare qui!